CONFERENCES AGENDA

Regeneration

SEPT

21

Regeneration

Green Deal e Rigenerazione Urbana. Abitare un pianeta in modo resiliente, sostenibile e salubre
Sessione 1 e 2

I recenti fenomeni sismici e da ultimo l’attuale pandemia dovuta al Covid-19, hanno decretato una nuova consapevolezza della nostra fragilità. Si impone una decisa accelerazione verso una nuova cultura della sostenibilità e una revisione dei nostri modelli economici, sociali ed ambientali. Il percorso è strutturato in tre differenti sessioni: Politiche e indirizzi | Laboratori di rigenerazione urbana | Nuove prospettive per una rigenerazione sostenibile, resiliente e salubre

SEPT

22

Regeneration

Edilizia e Infrastrutture sostenibili, esperienze nazionali

Il mondo dell’edilizia deve affrontare un salto di scala passando dalla dimensione dell’edificio a quella territoriale. Sono le città, i quartieri e le comunità, gli scenari nei quali gli edifici faranno la loro parte come catalizzatori di un cambiamento sempre più orientato ad una integrazione strutturale, tecnologica ed ambientale tra immobili, infrastrutture e spazi aperti alla ricerca di un nuovo equilibrio tra le esigenze dell’uomo e quelle dell’ambiente naturale sostenibile. Fondamentale capire gli scenari globali entro i quali gli attori politici, economici e sociali sono chiamati a muoversi per il raggiungimento di obiettivi comuni, dove il mondo delle costruzioni recita una parte di estrema importanza. Il convegno affronta le tematiche portando riflessioni, scenari e testimonianze attive di pubblico e privato

A cura di GBC Italia

SEPT

23

Regeneration

Il futuro delle città europee: Rigenerazione Urbana e Recovery Fund

Quali saranno i vincoli richiesti per abbracciare il Green Deal Europeo? Quali saranno i possibili criteri per accedere al recovery fund e per la relativa rendicontazione? È ipotizzabile un linguaggio comune con la Commissione Europea dedicato alla filiera edilizia? La Commissione Europea ha recentemente sviluppato in collaborazione con tutti i portatori di interesse inclusi i Green Building Council euroei, uno strumento fondamentale per il mercato dell’edilizia sostenibile, il voluntary reporting framework denominato LEVEL(s). L’obiettivo di LEVEL(s) è quello di individuare un sistema di rendicontazione comunitario che possa permettere di misurare i miglioramenti in direzione del raggiungimento degli obiettivi per il clima delle Nazioni Unite, coerente con un approccio che consideri il ciclo di vita degli asset immobiliari  e con l’agenda dell’“economia circolare”.  LEVEL(s) è lo strumento open source voluto dalla DG Environment EU che non sostituisce, ma si collega alle attuali metriche di valutazione dell’edilizia sostenibile ed ai relativi processi di certificazione, quelli che sono comunemente conosciuti come protocolli energetico-ambientali rating system. Ne parliamo con operatori del settore delle costruzioni, con amministratori e ricercatori nel campo dell’innovazione sociale.

A cura di INARC e GBC Italia

Criteri Ambientali Minimi per l’Edilizia: specializzazione al restauro

I criteri ambientali minimi del Ministero dell’Ambiente per la progettazione e la realizzazione di interventi di manutenzione, ristrutturazione e nuova costruzione nel settore dei lavori pubblici sono attualmente in corso di revisione. La loro applicazione nei bandi di gara, in questi ultimi quattro anni, ha aiutato la pubblica amministrazione a realizzare edifici più sostenibili lungo il loro ciclo di vita, ma ha anche inaugurato un nuovo modo di gestire i lavori pubblici da parte di progettisti, imprese e funzionari pubblici. Molte sono le domande che progettisti e RUP hanno imparato a porre in questi anni di «sperimentazione» del CAM edilizia e con le loro domande hanno anche generato tante occasioni di discussione con il Ministero dell’Ambiente  su nuovi criteri ambientali o sulla modifica di quelli esistenti. Una delle domande sicuramente più frequenti si riferisce alla possibilità di applicare i CAM al restauro conservativoIl restauro, di per sé già molto sostenibile dal punto di vista ambientale grazie alle pratiche di recupero di materiali e strutture, può essere un campo di applicazione di CAM specifici? Quali sono le tecnologie del restauro che occorre analizzare per selezionare quelle a minor impatto ambientale lungo il ciclo di vita? Quali sono le specificità ambientali del ciclo di vita di un intervento di restauro?  L’esperienza di GBC Italia con i progetti che applicano il Manuale GBC Historic Building pone le basi per l’avvio della discussione su un CAM per il restauro. Ne parliamo con il Ministero dei Beni Culturali, Ministero dell’Ambiente, Assorestauro e GBC Italia. 

A cura di Fondazione Ecosistemi e GBC Italia

SEPT

24

Regeneration

Sustainable Building and Infrastructure – international experience 

Large cities and metropolitan areas represent, at the same time, a problem and an opportunity in the fight against climate changes. They are complex systems in which buildings, infrastructures, open spaces and technological systems must work together in a synergistic and thoughtful way in order to produce significant changes from the point of view of energy and environmental sustainability.The conference presents various international experiences on the topic of urban regeneration at different scales and with speakers from the world of University, Research and Industry.

By University of Arkansas Rome Center

La futura identità delle città 4.0 in epoca post Covid-19: torna l’uomo al centro del processo urbano

La Città 4.0 non si è ancora vista. Essa potrà rivelarsi solo attraverso un vero processo di digitalizzazione dei servizi avendo come elemento propulsore lo smart working, che ridarà alla città l’umanità perduta e alle periferie un’identità dispersa. Si passerà da un modello urbano ed economico accentrato e verticale ad un modello diffuso e orizzontale, con un’economia che si distribuirà verso le periferie e i paesi “fuori porta”; con un abbattimento significativo degli inutili spostamenti quotidiani dalle periferie al centro e viceversa; e un inevitabile miglioramento delle condizioni ambientali e di vivibilità. Insomma, è possibile immaginare e progettare una città più smart, più green e più umana di quella che oggi viviamo. Possibili scenari, linee di tendenza, opportunità, visioni, primi risultati di ricerche in corso ed in sviluppo

Consumo di Suolo e Rigenerazione Urbana

Il consumo di suolo e la rigenerazione urbana sono temi centrali del processo di aggiornamento delle leggi urbanistiche regionali e sono alla base delle politiche a livello globale, comunitario e nazionale sullo sviluppo sostenibile e sulla tutela ambientale.  La loro attuazione, tuttavia, ricade soprattutto sulle spalle delle Amministrazioni locali e risente ancora dell’assenza di un quadro normativo omogeneo. L’obiettivo del convegno è quello di mettere a confronto le diverse iniziative in corso attraverso il contributo degli Osservatori/Tavoli tecnici delle Regioni e Province autonome assicurando un dialogo tra i soggetti deputati alla definizione e all’attuazione di politiche di governo del territorio e di quelli che assicurano le attività di monitoraggio del territorio e di protezione dell’ambiente.

A cura di ISPRA 

Rigenerazione urbana degli scali ferroviari. Dalla due diligence ambientale al recupero delle aree degli ex scali ferroviari
Technical Meeting a cura di Ambiente SpA 

La restituzione urbana dei vecchi scali ferroviari è uno dei temi cui pone particolare attenzione la Società Sistemi Urbani, del Gruppo FS. Tale attività innovativa consente di non perdere gli originari patrimoni FS a beneficio della Gruppo FS stesso e dell’intera collettività.

Il webinar ha l’obiettivo di descrivere i macro processi connessi all’attività di rivalorizzazione degli scali ferroviari, partendo da preliminari attività di due diligence sino all’elaborazione di analisi di rischio e Progetti di Bonifica, intesi come elementi chiave, dinamici, funzionali alla progettazione degli interventi di riqualificazione urbana

SEPT

25

Regeneration

Il Decreto Rilancio e le opportunità del sisma ed ecobonus per la rigenerazione urbana 

Le modalità operative per l’applicazione dei Superbonus: ruolo e responsabilità degli attori coinvolti, dal cessionario al cedente, al general contractor, ai fiscalisti, per concludere con le società di ingegneria. 

SESSIONE CONCLUSIVA: Nuova Cultura dell’Abitare e  focus sui limiti e positività del “Dl Semplificazioni” in materia di Rigenerazione Urbana.
Green Deal e Rigenerazione Urbana. Abitare un pianeta in modo resiliente, sostenibile e salubre

I recenti fenomeni sismici e da ultimo l’attuale pandemia dovuta al Covid-19, hanno decretato una nuova consapevolezza della nostra fragilità. Si impone una decisa accelerazione verso una nuova cultura della sostenibilità e una revisione dei nostri modelli economici, sociali ed ambientali. Il percorso è strutturato in tre differenti sessioni: Politiche e indirizzi | Laboratori di rigenerazione urbana | Nuove prospettive per una rigenerazione sostenibile, resiliente e salubre.