Conferenza Nazionale sulla Pianificazione delle coste e dello spazio marino 

24 SETTEMBRE GIOVEDI

9.00-11.00

Il Decreto sulla pianificazione dello spazio marittimo è teso a promuovere la crescita sostenibile delle economie marittime, lo sviluppo sostenibile delle zone marine e l’uso sostenibile delle risorse marine, assicurando la protezione dell’ambiente marino e costiero attraverso l’applicazione dell’approccio ecosistemico, tenendo conto delle interazioni terra-mare e del rafforzamento della cooperazione transfrontaliera, in conformità alle pertinenti disposizioni della Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare (UNCLOS), fatta a Montego Bay il 10 dicembre 1982 e ratificata con legge 2 dicembre 1994, n. 689. La pianificazione dello spazio marittimo è un processo mediante il quale vengono analizzate ed organizzate le attività umane nelle zone marine al fine di conseguire obiettivi ecologici, economici e sociali.

Moderano: Andrea Zamariolo,  Coordinatore CS Coast, Francesca Benedetti Comitato Scientifico Coast 

Indirizzi di saluto e introduzione al tema
Stefano Vignaroli, Presidente Commissione Parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati
Giuseppe Italiano, Direttore Generale, Direzione Generale per il mare e le coste del Ministero dell’ambiente 

La Pianificazione delle coste e dello spazio marino
Prof. Giuseppe Mastronuzzi, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”

L’armonizzazione e la condivisione dei dati e delle informazioni per la gestione dello spazio marittimo in aree transfrontaliere e transnazionali
Marina Lipizer, Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale OGS

Determinazione dei livelli di riferimento verticali durante la pianificazione delle opere portuali
Massimiliano Nannini, Erik D. Biscotti, Nunziante Langellotto, Istituto Idrografico della Marina

Le potenzialità delle opere di difesa nel campo della Blue Energy
Marco Bello, M.Chiara Invernizzi, UNICAM

Inquinamento microbiologico e impatto sulla qualità delle acque di balneazione lungo la costa dell’Adriatico nord-orientale: analisi areale integrata nel periodo 2010-2018
Marco Ostoich, Enrico Cabras, ARPAV

Le acque di balneazione alla foce del Canale dei Regi Lagni: analisi statistica preliminare dei dati
Pasquale Luongo*,Loredana Pascarella*, Flavia Occhibove**, *ARPAC Dipartimento di Caserta; **UK Centre for Ecology&Hydrology, Wallingford, OX

Adswim: Adriatic sea protection, by biotech and managed use of wastewater
Federico Figueredo (1), Federico Girolametti (2), Anna Annibaldi (2), Nicola de Bortoli (3), Michele Mion (3) and Sabina Susmel* (1), 1) Di4A-University of Udine-IT (2) Dep. of Life and Environmental Sciences, Università Politecnica delle Marche, Ancona, (IT) (3) CAFC S.p.A  Gestore del Servizio Idrico Friuli Centrale-Udine

Intercettazione e cattura di plastiche, rifiuti galleggianti e idrocarburi a seguito di spill, in corsi d’acqua e laghi
Dr. Gabriele Palmieri, Ing. Simone Taranto, Petroltecnica S.p.A.

Conclusioni

Powered by: