CONFERENCES AGENDA

Coasts, Ports, Sea

SEPT

21

Coasts, Ports, Sea

Climate change, adaptation and resilience planning strategies

Adriatic coastal areas and their communities are increasingly at risk due to the ongoing climate changes, resulting in sea level rise and intensification of extreme events with consequent increase of flooding, coastal erosion and saline intrusion effects. It has therefore become necessary to broaden our knowledge of the phenomenon, in order to develop adequate adaptation strategies for coastal cities to be applied at different planning levels and enhance their resilience.

ASTERIS project aims at improving the knowledge of spatial and temporal variations in seawater intrusion in the Adriatic area, based on future downscaled climate scenarios. Within the project needs and barriers to the management of coastal fresh groundwater resources have been identified and mapped, by means of case studies monitoring and modelling activities in three selected sites: Ravenna and Fano coastal areas in Italy and the Neretva Delta area in Croatia. The final aim of the projec is to provide an adaptation plan containing practical tools for sustainable exploitation of vulnerable coastal aquifers.

By Ravenna Municipality.

SEPT

22

Coasts, Ports, Sea

Good practices for the application of (EC) No 725/2004 -ISPS code (International Ship and Port Facility Security)” ECOMAP Interreg Italy Croatia Program

The aim of “ECOMAP” is to help local ports to design better environmental strategies and to have access to suitable environmental management tools to remain competitive and to contribute to a more sustainable Programme area. Partners will work together to improve their environmental status, through investments in equipment and small infrastructure, education of staff and stakeholders, and environmental certifications. Best practices by leading-edge small ports will be identified through project communication and study visits..

Nuovi strumenti modellistici per l’ingegneria costiera e la movimentazione dei sedimenti in ambito marino costiero 

Technical Meeting a cura di DHI Srl

Questa sessione è rivolta a tutti i professionisti e tecnici che operano nel settore dell’ingegneria marittimo-costiera e desiderano ricevere aggiornamenti ed approfondimenti sul piano tecnico e normativo in riferimento a strumenti e tecnologie di studio e simulazione numerica. La sessione tratterà un ampio spettro di tematiche tra cui: fonti di dati e database meteo-oceanografici di ultima generazione; nuovi strumenti di simulazione numerica per l’analisi dei processi costieri; soluzioni alternative per la protezione della costa e la gestione dei litorali; aggiornamento sul quadro normativo con particolare riferimento al DM 173/16 ed alle Linee Guida ISPRA sulla movimentazione dei sedimenti.

SEPT

23

Coasts, Ports, Sea

Conferenza Nazionale Smart Ports. Pianificazione e linee guida per lo sviluppo portuale sostenibile

La giornata si pone l’obiettivo di condividere i temi legati alle attività degli Smart Ports (pianificazione, progettazione, infrastrutture) connessi al Climate Change ed ai Sustainable Development Goals indicati nell’Agenda 2030.

SEPT

24

Coasts, Ports, Sea

Conferenza Nazionale sulla Pianificazione delle coste e dello spazio marino 

Il Decreto sulla pianificazione dello spazio marittimo è teso a promuovere la crescita sostenibile delle economie marittime, lo sviluppo sostenibile delle zone marine e l’uso sostenibile delle risorse marine, assicurando la protezione dell’ambiente marino e costiero attraverso l’applicazione dell’approccio ecosistemico, tenendo conto delle interazioni terra-mare e del rafforzamento della cooperazione transfrontaliera, in conformità alle pertinenti disposizioni della Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare (UNCLOS), fatta a Montego Bay il 10 dicembre 1982 e ratificata con legge 2 dicembre 1994, n. 689. La pianificazione dello spazio marittimo è un processo mediante il quale vengono analizzate ed organizzate le attività umane nelle zone marine al fine di conseguire obiettivi ecologici, economici e sociali