Tecnologie di Bonifica delle Acque inquinate. Tecnologie innovative e Best practices 

SESSIONE 1

22 SETTEMBRE MARTEDI 

9.00 – 11.00

Coordinatori: Igor Villani Comitato Scientifico RemTech, Mentore Vaccari Università di Brescia

Trattamenti ISCR full-scale con un innovativo ZVI colloidale – Casi dal mondo
Mariangela Donati, Marcello Carboni, Paola Goria REGENESIS

Applicazione ad ampia scala della tecnologia Klozur® CR per il trattamento di un acquifero contaminato da idrocarburi pesanti e MtBe in Italia
Alberto Leombruni, PeroxyChem LLC

Efficacia di una barriera idraulica: Modellizzazione di un acquifero ed interpretazione dati
Andrea Pilia Ecotherm S.r.l.,  Francesco Gallo Itelyum Regeneration S.r.l.

Studio di un processo bioelettrochimico sequenziale riduttivo/ossidativo: effetto sul sistema del cambio di soluzione di alimentazione
Edoardo Dell’Armi, Marco Zeppilli, Mauro Majone, Marco Petrangeli Papini-Dipartimento di Chimica, Università di Roma “La Sapienza”

Implementazione di POB in regime di 242bis lungo una infrastruttura lineare di nuova costruzione
Paolo Mauri, Lorenzo Pessina, Ambiente s.p.a.

Applicazione della enhanced bioremediation in un caso di inquinamento da 1,2-dicloroetano: Dal test pilota alla bonifica
Giovanna Carpani, Ilaria Pietrini, Massimiliano Baric, Eni S.p.A., Tecnologie Ambientali TEAMB,  Lucia Poppa, Eni Rewind S.p.A. 

Surfattanti & Bioremediation accelerata: Un approccio integrato – Caso studio su sito dismesso
Nicola Gobbi, Nicola Bentivoglio, Golder Associates S.r.l.

Rigenerazione in situ di barriere reattive permeabili mediante irradiamento a microonde
Pietro P. Falciglia a, b, Erica Gagliano a, Vincenza Brancato c, Graziella Malandrino d, Guglielmo Finocchiaro d, Alfio Catalfo d, Guido De Guidi d, e, Stefano Romano b, f, Paolo Roccaro a, *, Federico G.A. Vagliasindi a – a Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura, Università di Catania, b Laboratori Nazionali del Sud e Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, c CNR – ITAE e Istituto di Tecnologie Avanzate per l’Energia “Nicola Giordano”, d Dipartimento di Scienze Chimiche, Università di Catania, e Centro di ricerca per l’analisi, il monitoraggio e le metodologie di minimizzazione del rischio ambientale (CRAM3RA),  Italy f Dipartimento di Fisica e Astronomia, Universita di Catania

Tecniche innovative per il recupero di idrocarburi
Alessandro Taini, Test1

Powered by: